Eiaculazione precoce, superarla con la terapia comportamentale



Molti casi di eiaculazioni precoce si possono risolvere nel maschio attraverso un approccio con terapie non farmacologiche. Ci riferiamo nello specifico alla cosiddetta terapia psicologico-comportamentale che a regime può portare, anche attraverso il coinvolgimento ed il ruolo attivo del partner, ad un maggior controllo dei livelli di eccitazione e, di conseguenza, dell’eiaculazione precoce.

La terapia psicologico-comportamentale, sempre consultandosi con uno specialista in materia, è un misto rappresentato da esercizi fisici e da un intervento sul comportamento del maschio affinché questo possa riacquisire la propria autostima. Se la terapia psicologico-comportamentale ha i suoi buoni effetti e frutti, allora a regime nel maschio si ridurrà il senso di ansia e migliorerà di conseguenza la propria confidenza e l’intesa con il partner.

Questo di norma basta per contrastare l’eiaculazione precoce altrimenti spesso lo specialista urologo associa ed accoppia in una fase successiva, alla terapia psicologico-comportamentale, anche quella farmacologica a base di Dapoxetina. Trattasi di un inibitore che ad oggi rappresenta l’unica cura farmacologia esistente contro l’eiaculazione precoce. Trattandosi di un trattamento che può provocare effetti collaterali anche gravi, la Dapoxetina può essere chiaramente assunta solo dietro prescrizione medica.

La base per ottenere una maggiore probabilità di riuscita, nel risolvere il problema dell’eiaculazione precoce, è quella di procedere con il cosiddetto assessment clinico in modo tale da oggettivizzare il quadro e mettere a punto le giuste contromisure.

Di conseguenza è fondamentale che il paziente che soffre di eiaculazione precoce con lo specialista abbia un rapporto franco e schietto descrivendo nei minimi particolari e senza reticenze quello che è stato il proprio vissuto a livello patologico. Così come il partner è determinante nella riuscita della terapia con particolare riferimento a quella psicologico-comportamentale.

A tal proposito interessante si segnala il libro “Eiaculazione controllata” di Francesco Mangione, giunto alla sua quarta edizione. Da questo link è possibile riceverne un’anteprima in pdf per decidere se acquistarlo successivamente.
ebook1