Fare l’Erasmus conviene!



Secondo un recente studio, coloro che partecipano al progetto Erasmus e si laureano in tempi brevi, sono più agevolati di coloro che alla laurea conseguono il 110 e lode. Lo studio è stato condotto su un campione di più di 21.000 studenti in Italia, che da quanto dichiarato hanno preso parte a progetti Erasmus almeno una volta nel loro percorso di studi. Non è un mistero che negli ultimi anni le università italiane hanno assistito ad un vero e proprio fuggi fuggi generale di studenti pronti ad una nuova esperienza all’estero da poter inserire nel curriculum. Il curriculum si arricchirebbe notevolmente se alla voce studi ci fosse una partecipazione Erasmus. I colloqui di lavoro infatti, tengono molto in considerazione l’esperienza all’estero ed il conseguimento della laurea in tempi brevi piuttosto che il 110 e lode.

Negli ultimi mesi il progetto Erasmus è cresciuto tantissimo, grazie ad iniziative che hanno visto coinvolto anche il nostro Paese, ma di riflesso sono sempre meno gli studenti che preferiscono terminare gli studi in Italia piuttosto che andare all’estero soprattutto per la specializzazione. Anche gli studenti stranieri che decidono la propria destinazione per la specialistica sono sempre meno attratti dalla prospettiva di studiare in Italia. Per coloro che quindi sarebbero interessati ad un’esperienza all’estero come quella dell’Erasmus e che si chiedono quali benefici ne possano trarre, ebbene, sappiate che in ambito lavorativo l’esperienza fornita dall’ Erasmus è paragonabile ad una laurea conseguita con 110 e lode. Se siete in possesso di tutti i requisiti, non vi rimane che farci un pensierino quindi.