Iscrizione scuola materna, elementare, media e superiore



La scuola dell’infanzia si rivolge a tutti i bambini italiani e stranieri che abbiano un’età compresa fra i tre e i cinque anni. Ha durata triennale e non è obbligatoria.
A Roma, la domanda di iscrizione va presentata nella scuola d’infanzia dove la famiglia intende iscrivere il bambino. Si può scegliere tra il:
* Municipio di residenza del bambino
* Municipio nel cui territorio almeno uno dei genitori presti attività lavorativa
* Municipio di residenza dei nonni
* Municipio di residenza del genitore non affidatario
* Municipio dove si intende trasferire la residenza del nucleo familiare
* Municipio limitrofo a quello di residenza (la residenza deve ricadere nel bacino d’utenza limitrofo a quello della scuola scelta nell’altro Municipio).
A Milano invece, le iscrizioni avvengono online: a t utti i nuclei familiari anagraficamente residenti nel Comune di Milano verrà inviato il codice PIN necessario per la registrazione al Portale del Comune di Milano come “Utente Certificato” e per l’iscrizione, seguendo il percorso:  – Iscrizioni alle Scuole dell’Infanzia.
Hanno poi l’obbligo di iscriversi in prima elementare i bambini che compiono sei anni entro il 31 dicembre dell’anno precedente. Mamme e papà possono optare per l’anticipo, riservato ai piccoli che festeggiano il sesto compleanno entro il 30 aprile dell’anno in corso. La domanda può essere presentata in qualsiasi scuola e le istanze verranno accolte in basa ai criteri elaborati e resi noti dagli organi collegiali della scuola. Nel modulo di domanda le famiglie dovranno indicare l’ordine di priorità delle 4 opzioni orarie: 24, 27, 30 o 40 ore per il tempo pieno. Ma per l’orario settimanale di 30 ore e il tempo pieno di 40 ore verranno accontentati i genitori soltanto in relazione alle disponibilità di organico della scuola.
L’iscrizione al primo anno della scuola secondaria di primo grado avviene invece tramite la scuola primaria frequentata dall’alunno. L’istanza va indirizzata alla scuola prescelta e deve riportare l’ordine di preferenza delle tre opzioni orarie: 30 ore settimanali (29 ore curricolari più un’ora di approfondimento di Italiano), tempo prolungato di 36 ore o tempo prolungato di 40 ore a settimana. I posti a disposizione per frequentare il tempo prolungato dipenderanno dalle dotazioni organiche che assegnerà il ministero alle singole scuole. Al momento dell’iscrizione le famiglie possono anche scegliere l’inglese potenziato: 5 ore settimanali anziché 3 più due di una seconda lingua comunitaria. Per gli alunni che frequentano gli istituti comprensivi l’iscrizione in prima media è effettuata d’ufficio dalla segreteria scolastica.
Coloro che terminano il primo ciclo sono tenuti ad iscriversi al primo anno della scuola superiore o a frequentare un percorso di istruzione e formazione professionale triennale. Le principali novità introdotte dalla riforma Gelmini riguardano, tra le altre cose, l’ istituzione di due nuovi licei: scienze umane (ex-magistrali), musicale e coreutica (danza e musica) e 3 nuovi indirizzi per il liceo artistico (figurativo, design, new media).