Protesta studenti Trieste, si va avanti



Sicuramente molti di voi avranno assistito dai telegiornali a quanto sta accadendo in questi giorni a Trieste. Per coloro che non fossero informati sui fatti, andiamo a spiegare. Una cinquantina di studenti delle scuole superiori di Trieste è alla terza notte passata in piazza Unità per protestare e far sentire la loro voce contro la fatiscenza degli edifici scolastici. Gli studenti già nella scorsa settimana avevano occupato 6 scuole in tutto, ma erano stati sgomberati nel giro di qualche ora. Protesta finita? Macché! I ragazzi si sono accampati con tende da campeggio in piazza e da lì hanno deciso di non schiodare.

Una trentina di tende in tutto che da 3 notti campeggiano in bella mostra nella piazza di Trieste. Stamattina un tavolo stracolmo di dolci attendeva i ragazzi al risveglio portati da persone che approvano la protesta e addirittura anche da poliziotti. La decisione è quella di andare avanti ad oltranza, finchè la situazione non prederà una piega diversa e non si interverrà a risolvere un problema che è serio. Durante il corso della giornata gli studenti in piazza aumentano vertiginosamente arrivando a toccare quota 400, mentre la sera sono circa in 50 a rimanere sul campo di battaglia a dormire. Inutile dire che la protesta pacifica degli studenti di Trieste sta facendo il giro della rete e dei telegiornali. I ragazzi hanno dunque raggiunto il primo obiettivo: far parlare di loro e catalizzare l’attenzione dei media. Vedremo se nelle prossime ore ci saranno sviluppi su una vicenda che potrebbe non sbloccarsi in breve tempo.