Scuole occupate Roma, Milano, Torino dicembre 2011



Dicembre è ormai alle porte e come solitamente accade in quest periodo, il mondo studentesco è in agitazione tra manifestazioni, autogestioni ed occupazioni. Stavolta il periodo dell’occupazione sembra aver anticipato di qualche giorno i tempi, visto che alcune scuole di Torino, Roma e Milano hanno deciso già di occupare. Nella capitale infatti, alcuni licei, anche se in minima parte, hanno iniziato ad occupare. Stessa cosa è capitata a Milano, dove quest’anno non si è atteso Sant’Ambrogio per entrare in possesso delle chiavi dell’edificio scolastico. La città però che tuttavia ha dato il segnale più forte è quella di Torino. A torino infatti sono 3 i licei occupati: il Gioberti, il Gobetti e l’Einstein. Tutto è nato dal malessere degli studenti nei confronti delle politiche governative. Gli studenti protestano contro le manovre varate dall’ex governo, che ha fatto dei tagli la politica principe e contro la BCE.

La situazione al momento è quella di un piccolo focolaio tra il Nord ed il Centro, con scuole che vengono autogestite prima dagli studenti e successivamente occupate. Stavolta però il periodo di occupazioni potrebbe essere anticipato non solo nelle città sopracitate, ma anche nelle altre città italiane, visto che la miccia è stata accesa. Prepariamoci dunque ad affrontare nelle nostre città giorni di agitazione studentesca, con la maggior parte degli edifici scolastici che nel giro di un paio di settimane al massimo verrà inevitabilmente occupato dagli studenti, almeno fino alle feste di Natale, quando ci sarà il ‘rompete le righe’ e tutti i manifestanti torneranno a casa tra regali e cene natalizie.