Noi L’Aquila: il progetto powered by Google per ricostruire la città

Costruire il futuro e mantenere vivo il passato sono la stessa cosa. Questa è la filosofia con la quale le autorità della città de L’Aquila e il motore di ricerca Google hanno dato vita al progetto “Noi L’Aquila”, progetto che ha preso il via questa settimana, più precisamente dalle ore 12:00 di martedì 14 giugno 2011, e che oggi segnaliamo ai lettori del nostro blog per portarli a conoscenza di tutte le sue potenzialità. Partiamo dal sito Internet: accedendo all’indirizzo www.noilaquila.it , si visita il portale costruito con tutti gli strumenti Google di ultima generazione, tra i quali ci sono Google Earth 3D, Google Maps, Google SketchUp e Google Bulding Maker.

Il sito Internet del progetto “Noi L’Aquila” non si perde in chiacchiere e con un paio di clic vi permette di partecipare alla ricostruzione 3D della città, ispirando magari la sua ricostruzione fisica. Nella pagina “Esplora e Ricorda” del sito c’è una Mappa della città, di facilissima navigazione, con book di fotografie caricate dagli utenti e motore di ricerca integrato, che vi permetterà di rintracciare una strada, una piazza, un quartiere, anche inserendo l’esatto numero civico a disposizione. Voi utenti potrete condividere video, immagini e racconti con la comunità che aderisce al progetto, e siamo sicuri che anche soltanto una fotografia scattata dai vostri cuori, e caricata in rete, possa alimentare le energie di “Noi L’Aquila”.

 

 

Nella pagina “Ispira il Futuro”, invece, si entra nel laboratorio di costruzione 3D della città del futuro. Con il modellatore edifici 3D, ad esempio, si aggiungono edifici e costruzioni al modellino virtuale de L’Aquila, mentre con lo Sketchup si può curare il design di quanto realizzato con i modelli Edifici 3D. Sicuramente una visita al sito madre varrà più di mille parole, è importante ricordarvi che tutti gli strumenti di lavoro per partecipare al progetto Noi L’Aquila sono gratuiti, e scaricabili con tanto di assistenza in Italiano dalle pagine ufficiali di Google.

Se pensate però che questo progetto sia soltanto un gioco, o una simulazione mirata a costruire una comunità solidale online, vi sbagliate. Vi basti sapere che l’architetto Barnaby Gunning sarà a disposizione degli utenti guidandoli nella progettazione di edifici; tutti gli strumenti di lavoro hanno dei tutorial di facile lettura; infine, e qui potreste sorprendervi davvero, nel centro della città de L’Aquila è presente una struttura temporanea con schermi Lcd, postazioni computer e pannelli informativi, volta sia a sensibilizzare il pubblico sia ad assistere con strumenti professionali tutti coloro che desiderano collaborare al progetto. Tecnologia, passione, comunità: con protagonisti del genere “Noi L’Aquila” scriverà una bellissima storia del nostro Paese. Voi parteciperete?

 

 

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica